Employer Branding per tutti: Think Global Act Local

Avatar Lorenzo Limonta | 3 Aprile 2019 12 Views 0 Likes

12 Views

Quando si parla di Employer Branding si tende a pensare a grandi aziende che mettono a disposzione grandi budget per sviluppare strategie di comunicazione su larga scala. Ed effettivamente è così.

Quando mi sono diplomato presso l’Employer Branding Academy il confronto con alcuni “compagni di studio” era impietoso in quanto molti di loro gesticono dipartimenti di EB di multinazionali che contano più di 20.000 dipendenti e muovono risorse economiche “importanti”, utilizzando i più avanzati strumenti per offrire esperienze di impiego che potrei definire inimmaginabili.

Eppure sono certo di non esagerare se dico che tutte le aziende, veramente tutte, possono lavorare sul proprio employer brand.  Ed è anche per questo motivo che ho creato Lighthouse (che sta dando i suoi frutti e grandi soddisfazioni).

Non si può certamente ignorare che le aziende di grandi dimensioni, o quelle più piccole ma con un Corporate Brand ben noto e posizionato, siano più “avanti” ma è anche vero che la loro attività può e deve essere da stimolo  per ogni piccola o media impresa.

Per me vale la regola TGAL: Think Global Act Local ovvero pensare in grande, cioè arrivare a comprendere che se anche gestisci 10 collaboratori puoi offrire loro un’esperienza unica nell’ambiente di lavoro in cui operano, adattando le grandi innovazioni di una multinazionale al contesto locale.

Non è sbagliato farlo anzi deve essere fatto se si vorrà essere sempre di più un’attrattiva per talenti, dipendenti, clienti e fornitori. Se si vorrà, quindi, fare la differenza.

#seguiilfaro #lighthouseemployerbranding #employerbranding


12 Views

Written by Lorenzo Limonta


Comments

This post currently has no responses.

Leave a Reply









  • Copyright 2018 Lighthouse - Employer Branding and Reputation